Che colori si usano per la nail art?

Per scoprirlo abbiamo fatto ricorso allo strumento più utile che abbiamo per abbinare colori diversi: il cerchio di Itten.
Questo articolo è dedicato a te che, come noi, sei affascinata dal magico mondo dei colori per unghie!

È dicembre. Sfidiamo qualsiasi onicotecnica a non aver già sentito dire: “È ancora presto per le unghie natalizie! Le unghie rosse facciamole a Natale”.
Chi svolge il mestiere di onicotecnica è costantemente immersa in innumerevoli colori per unghie: gel color per unghie, semipermanenti per unghie, glitter, decori ecc…

Ma, cosa porta la nostra mente ad associare i colori delle unghie a determinati eventi, stagioni e anche al nostro umore?
Tutto questo può essere spiegato grazie alla “Teoria dei colori”, una classificazione di tutti i colori esistenti.

Come si mescolano i colori?

Il professor Johannes Itten era docente in una delle più importanti scuole di architettura, arte e design che hanno influenzato l’arte nei primi anni del 1900, la Bauhaus.

Pittore, scrittore e design svizzero, è stato il primo a classificare nel 1961 i colori come primari, secondari e terziari e a illustrare la sua teoria nel celebre “cerchio cromatico” che sicuramente conoscerai o avrai già visto: il “Cerchio di Itten”.

I colori primari sono i tre colori posti al centro del cerchio: rosso, giallo e blu.
Sono considerati assoluti, in quanto non si possono ottenere con nessuna mescolanza. Questi tre colori sono racchiusi da un esagono, formato dai colori secondari.

Ogni coppia di colore primario genera un colore secondario:

giallo + rosso = arancione
giallo + blu = verde
rosso + blu = viola

Come mescolare i colori secondo il cerchio di Itten

Ecco che:

  • per ottenere unghie arancioni, mescoleremo il Lux YELLOW con il Lux ROMA;
  • per ottenere unghie verdi, uniremo il Lux YELLOW con il Lux BLUE;
  • per avere unghie viola, abbineremo questo il Lux ROMA con il Lux BLUE.


Nella parte più esterna, invece, troviamo il cerchio dei colori terziari, nati dalla combinazione di un colore primario con uno secondario.

Gel color miscelabili tra loro: Lux yellow e Lux Roma
Gel color miscelabili tra loro: Lux yellow e Lux blue
Gel color miscelabili tra loro: Lux blu e Lux Roma

Come si usano i gel colorati per unghie?

In tutto ciò che riguarda l’arte, dalla pittura alla moda e, nel nostro caso, al mestiere di onicotecnica che usa i gel colorati per le unghie e per le nail art, bisogna prestare particolare attenzione ai colori complementari, cioè quelli che si trovano ai lati opposti del cerchio cromatico.

Accostando questi colori tra loro, si creeranno unghie con effetti cromatici a contrasto che possono risultare molto interessanti, come il giallo con il viola, l’arancione con il blu, il verde con il rosso… Ma, attenzione!!!

Non devono mai essere miscelati tra loro, altrimenti si “annulleranno” perché contengono già tutti e tre i colori primari.
Il risultato sulle unghie sarà un colore spento e indefinito tra il marrone e il grigio. Tant’è che il complementare di un colore primario è sempre un colore secondario.

Inoltre, il cerchio di Itten può essere diviso in colori caldi e colori freddi.

Il nostro cervello associa i colori che vediamo a sentimenti e stati d’animo che abbiamo provato in passato. Lo sai che, a seconda delle sfumature che ci troviamo davanti, potremmo sentirci più allegri, più tristi, più motivati o più depressi? Questo vale anche con i colori utilizzati per le nail art!

Ognuno di noi davanti al medesimo colore potrebbe presentare reazioni differenti: c’è chi davanti a unghie verde oliva può sentirsi triste, chi, invece, rilassata.
I colori caldi sono associati a stagioni o oggetti che ricordano il calore, come l’estate, il sole, il fuoco ed ecco che li useremo per realizzare nail art estive.

Invece, i colori unghie freddi ricordano elementi freschi o legati al freddo, come ghiaccio, cielo limpido, onde, mare, foresta, piante, per questo li usiamo per creare unghie gel invernali e nail art invernali.

Cerchio di Itten per la combinazione dei colori

Che gel color scegliere nelle varie stagioni?

Ecco perché noi e le clienti siamo più propense a scegliere una determinata gamma di colori per unghie a seconda della stagione in cui ci troviamo, basti pensare alla gamma di colori unghie autunnali e alle infinite nail art autunno che si possono creare.

In primavera la natura si risveglia, sbocciano i fiori, allora come dire di no a una delicata gamma di nuances pastello per realizzare unghie primaverili?
In estate, sulle pelli baciate dal sole, sceglieremo per le unghie estive i colori fluo che faranno risaltare l’abbronzatura!
A Natale sceglieremo in primis unghie verdi o unghie rosse e prediligeremo nail art oro o nail art argento per ricordare Babbo Natale, il verde dell’albero e le decorazioni.

Va anche detto che c’è poi chi non segue le mode, ossia le irriducibili amanti delle unghie nere o del french bianco :D
Queste sono le uniche eccezioni che non rientrano nel cerchio cromatico di Itten, infatti, il nero è un “non colore”, l’assenza totale della luce, formato da puro pigmento.

Se sommassimo tutti i colori del cerchio si formerebbe un colore molto scuro che però non sarà mai un nero puro. Nella scala RGB il nero è pari a zero: zero rosso, zero verde, zero blu.
L’esatto opposto è il bianco che rappresenta l’espressione massima dei colori.
Il bianco è pura luce ma senza tinta, è detto, infatti, anche “colore acromatico”, dato dalla sintesi additiva di tutti i colori dello spettro visibile.

Il nostro consiglio

In sintesi, la teoria dei colori è molto interessante e potremmo andare avanti articoli su articoli a parlarne.

Se trovi l’argomento interessante, ti invitiamo a leggere il libro del signor Itten “The art of color - L’arte del colore: esperienza soggettiva e conoscenza oggettiva come vie per l’arte” e ti lasciamo con una sua celebre frase:

“Il colore è vita, un mondo senza colori sembrerebbe morto.
Come la fiamma produce la luce, la luce produce il colore.
Cosa sarebbe il mondo senza colori?
Un universo infelice di ombre”.

Johannes Itten